Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Uomo di 82 anni ucciso in casa a Milano: è stato attaccato con una motosega

Per adesso si parla di un unico aggressore: sarebbe entrato nell’appartamento della vittima dopo aver creato un foro con una motosega

Milano, zona Bocconi. In via Giulio Romano si è consumato quello che al momento sembra uno dei delitti più cruenti della cronaca recente: un uomo di 82 anni è stato ucciso a colpi di motosega nel suo appartamento, al settimo piano di un condominio. Dalle prime informazioni sembra che un uomo sia entrato dalla porta d’ingresso dopo aver creato un foro con una motosega e poi abbia attaccato l’anziano. Per colpirlo è stata usata anche un’arma da taglio. Accanto al corpo i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno trovato anche due coltelli. A chiamare le forze dell’ordine sono stati i vicini: altri condomini invece hanno chiamato i vigili del fuoco dopo aver visto del fumo provenire dal piano dove abitava la vittima. L’uomo non aveva precedenti, ora si indaga sulla sua rete familiare. Per adesso sono queste tutte le notizie che sono state diffuse, si attendono altri aggiornamenti dalle forze dell’ordine.


Secondo le informazioni pubblicate dal quotidiano La Repubblica, l’uomo si chiamerebbe Pierantonio Secondi. Sembra che l’aggressore sia solo uno: un uomo di 35 anni di nazionalità romena che avrebbe avuto una relazione con l’82enne. Proprio oggi sarebbe stato raggiunto da un ordine di allontamento per stalking verso Secondi. Nella casa della vittima sarebbero stati trovati una valigia, una lettera e un telefono appartenenti al presunto omicida.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: