Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Palpeggiò la sposa al matrimonio finito in rissa: condannato il testimone di nozze per violenza sessuale – Il video

Il 26enne è stato anche interdetto dai pubblici uffici e da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado

È arrivata la condanna per violenza sessuale a un anno e otto mesi di reclusione per il testimone di nozze 26enne di Corigliano d’Otranto che aveva palpeggiato la sposa durante un matrimonio in provincia di Lecce. La vicenda avvenuta a Specchia, in provincia di Lecce, era diventata popolare soprattutto dopo che il video della rissa scoppiata durante quell’occasione era diventato virale a fine maggio scorso. Lo sposo e alcuni suoi parenti avevano infatti saputo che il 26enne aveva palpeggiato la sposa mentre si trovavano al bar del ristorante, dove si stava svolgendo la festa di nozze. Il ragazzo avrebbe abbracciato alle spalle la donna e le avrebbe quindi toccato ripetutamente i seni. Subito dopo, come si è poi visto nelle immagini diffuse anche sui social, è scoppiata una rissa con il testimone molestatore che aveva avuto la peggio, riportando una frattura alle vertebre lombari e sacrali. Era stato aggredito anche il fratello del testimone, colpito in testa con una bottiglia di vetro. Il 26enne aveva denunciato lo sposo, il fratello e il padre per lesioni personali. Lo scontro in tribunale rischia di proseguire ancora per molto, visto che gli sposi si erano anche costituiti parte civile per pretendere un risarcimento danni dal testimone.


Leggi anche: