Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Svolta sul caso Bortuzzo, il pg della Cassazione vuole riaprire il processo sul «raid punitivo»

Il giovane nuotatore è rimasto ferito nel corso di una sparatoria avvenuta tra il 2 e il 3 febbraio 2019 a Roma. Oggi è su una sedia a rotelle

Il procuratore generale della Cassazione, nel corso dell’udienza in corso stamattina presso la Suprema Corte, ha chiesto di aprire il processo ai due imputati, Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, che erano stati condannati a 14 anni e 8 mesi per il ferimento di Manuel Bortuzzo, giovane nuotatore, vittima di una sparatoria avvenuta tra il 2 e il 3 febbraio del 2019 alla periferia di Roma, al culmine di una rissa alla quale Bortuzzo non aveva nemmeno partecipato. Secondo il Pg, così come richiesto dalle difese di Marinelli e Bazzano, c’è la necessità di rivalutare la premeditazione del tentato omicidio ai danni di Bortuzzo, rimasto poi sulla sedia a rotelle per un proiettile alla schiena.


Foto in copertina: ANSA/FLAVIO LO SCALZO


Continua a leggere su Open

Leggi anche: