Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus, il rugby si ferma: sospesi i campionati nazionali fino al 30 gennaio

L’appello della Federazione: «Club e tesserati rispettino le misure necessarie per contenere il contagio»

La Federazione Italiana Rugby ha sospeso tutta l’attività agonistica e non agonistica a livello nazionale fino al 30 gennaio 2022. In un comunicato ufficiale la Federugby ha sottolineato come questa decisione si sia resa necessaria per via dell’emergenza sanitaria Covid-19: «La Federazione invita le Società ed i propri tesserati a contribuire attivamente al contenimento del contagio attenendosi scrupolosamente, nello svolgimento dell’attività di allenamento, alle misure previste dal vigente Protocollo FIR per l’organizzazione degli allenamenti e dell’attività agonistica nazionale». Le uniche competizioni di rugby che non subiranno sospensioni saranno la Peroni TOP10 e la Coppa Italia, che invece proseguiranno normalmente con il loro calendario.


Immagine di copertina: Ansa


Leggi anche: