Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Come (non) è stata rispettata l’ordinanza che vietava i botti a Napoli – Il video

A mezzanotte il cielo illuminato a giorno dalle luci dei fuochi d’artificio. Otto feriti: un uomo colpito da una pallottola vagante

Il sindaco Gaetano Manfredi aveva pubblicato un’ordinanza per vietare botti e fuochi d’artificio. Che non sembra che sia stata molto rispettata ieri a Napoli, dove allo scoccare della mezzanotte il cielo è stato illuminato a giorno dalle luci di Capodanno. Il provvedimento è entrato in vigore dalle 16 ieri e resta valido fino alla prossima mezzanotte, ma già dal pomeriggio erano cominciate a sentirsi forti esplosioni nei vari quartieri della città. Il bilancio finale della serata è di otto feriti. Secondo i dati diffusi dalla Questura in città due persone sono state portate all’ospedale Cardarelli, una al Fatebenefratelli e una al Vecchio Pellegrini: qui ieri sera era giunto un cittadino srilankese di 40 anni ferito da un proiettile vagante al petto mentre stava fumando in strada. La più grave delle persone ricoverate si trova al Cardarelli: si tratta di una 53enne ferita agli occhi dall’esplosione dei fuochi. Per gli altri problemi soprattutto agli arti.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: