Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Coronavirus, 179.106 nuovi contagi in 24 ore. I morti sono 373. In calo il tasso di positività: è al 16% (-1%)

Diminuiscono i pazienti ricoverati con sintomatologia (-174 rispetto a ieri), e aumentano quelli in terapia intensiva (+9 rispetto a 24 ore fa). Sono 1.117.553 i test analizzati nelle ultime 24 ore

Il bollettino del 21 gennaio 2022

Sono 179.106 i nuovi casi di Coronavirus (ieri 170.844) e 373 i decessi (ieri 385) registrati oggi, 21 gennaio, secondo quanto riportano i dati del bollettino del Ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Il numero degli attualmente positivi al virus in Italia è pari a 2.695.703 persone (ieri 2.682.041). Il numero totale dei casi registrati da inizio monitoraggio della pandemia cresce a quota 9.603.856, mentre i decessi per Covid sono 142.963.


Ministero della Salute – Iss – Aggiornamento casi Covid-19 del 21 gennaio 2022

La situazione negli ospedali

A livello ospedaliero, il numero di persone attualmente ricoverate con sintomatologia è pari a 19.485 (-174 rispetto a ieri, quanto erano 19.659, mentre l’altro ieri erano 19.500). Quanto alle terapie intensive, a fronte di +148 nuovi ingressi giornalieri (ieri 155), i pazienti attualmente ricoverati in condizioni critiche negli ospedali del Paese sono 1.707 (+9 rispetto a ieri, quando erano ieri 1.698). Le persone guarite nelle ultime 24 ore sono state 171.565, per un totale di 6.765.190 guariti dal Covid da inizio emergenza. I postivi al virus in isolamento domiciliare sono 2.674.511 (ieri 2.660.684).


Tamponi e tasso di positività

Il tasso di positività scende dell’1 per cento, passando così dal 17 per cento di ieri al 16 per cento odierno. I dati di oggi arrivano a fronte di 1.117.553 test processati nelle ultime 24 ore (ieri 1.110.266)per un totale di 161.229.552 test analizzati da inizio emergenza.

Ieri e Oggi

Indice di gravità

Ultimi 10 giorni

I positivi al Covid-19 Regione per Regione

Ecco i dati sulle persone attualmente positive al Coronavirus regione per regione:

Grafiche a cura di Vincenzo Monaco

Leggi anche: