Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Muore David Sassoli e «stappano un Crodino». Così il marchio della Campari è usato dai No vax e No Green pass – I video

Da oltre un anno, nelle chat Telegram e non solo, c’è chi festeggia il decesso dei vaccinati o dei politici sfruttando il marchio dell’analcolico biondo

«Terza dose. Adesso posso scoprire il terzo segreto di Fatima! Ah ah ah» scrive in un post Facebook del 30 ottobre 2021 Francesco Carozza, noto come dj Fox. Il 20 novembre, il suo corpo è stato ritrovato in appartamento di Casagiove, qualche giorno dopo il decesso. L’associazione con il vaccino anti Covid-19 diventa virale come dimostra un tweet di Daniela Martani, nel quale troviamo un curioso commento dell’utente @Rogertw66: «Io stappo un Crodino». Un evidente modo per festeggiare il decesso di Francesco Carozza, ma non è l’unico episodio di questo genere. Infatti, nel corso della campagna vaccinale anti Covid-19 il marchio Crodino è stato oggetto di numerosi post social da parte delle aree No vax, tanto da diventare persino spunto per una criptovaluta chiamata «Dino».


Gli esempi non mancano. In un tweet di Fabio Franchi viene riportato il decesso di Marco Driussi, un sostenitore dell’obbligatorietà vaccinale, dove l’utente @alistrone scrive «Ottimo! Mi stappo un crodino!». Via Facebook, l’utente Davide pubblica un post con l’immagine diffusa dal canale Telegram Buffonate di Stato per celebrare il decesso di Thomas Lee Flaningan, vaccinato anti Covid-19: «Ragazzi stappo un Crodino per questo demente che se ne è andato…».


Lo stesso Davide, in un post Facebook del 2 giugno 2021, riporta quello che è diventata la prassi in certi ambienti No vax: «Quando si vaccina e muore un cretino io stappo un Crodino! Crodino: l’analcolico biondo che fa depopolare il mondo». Ricercando una qualche origine di questi “brindisi della morte”, le strade portano soprattutto nei canali Telegram No vax e in quelli contrari al Green pass.

Il “Momento Crodino”

Il gruppo Telegram dove le richieste di stappare un Crodino dilagano è quello dello youtuber Gregis, diventato noto durante la pandemia Covid-19 per le sue posizioni negazioniste e successivamente No vax, ma soprattutto per aver cercato di animare i suoi seguaci nel compiere atti violenti e shitstorm nei confronti delle persone a lui non gradite, tra questi i politici, i giornalisti e la Polizia italiana. Il Greg, come si fa chiamare, pubblica i suoi post nel canale RadioGreg.info – Notizie Libere Quotidiane, collegato al gruppo RadioGreg.info chat dove i suoi seguaci intervengono e assecondano il personaggio. A scanso di equivoci, è lo stesso titolare dei canali Telegram che ammette di festeggiare i decessi dei vaccinati con la bibita della Campari Group, in un video pubblicato il 22 settembre 2021 (intorno al minuto 6:40): «Io festeggierò! Ricordatevi, io stapperò sempre Crodini per morti peracinati» (nota: Il Greg definisce i vaccinati «peracinati»).

Il 24 febbraio 2021, l’account GREGsonoIO del Gregis condivide l’articolo dell’Ansa dove viene annunciata la morte di Antonio Catricalà, ex funzionario per la Presidenza del Consiglio e Garante dell’Antitrust, immediatamente successivo quello dove scrive «STAPPIAMO UN CRODINO!!».

Nell’estate del 2021 il decesso del 28enne cantante Michele Merlo era stato sfruttato dalla propaganda No vax. Nel canale Telegram, Il Greg scrive «QUASI CRODINO».

I seguaci commentano nel post, deridendo il motivo del decesso di Michele Merlo: Un cordino anche per una vittima troglo-inconsapevole? domanda Andrea, «Leucemia fulminante lol ahahahah» scrive Manuel, mentre Gabriella commenta «Crodino già messo nel frigorifero!».

Il Greg non si limita ai personaggi noti. Il 10 aprile 2021 pubblica un post dove scrive UN ALTRO CRODINO, seguito da quello dove viene riportata la morte di un infermiere che si era vaccinato contro la Covid-19.

Il piromani e il Presidente della Repubblica Mattarella

Il 17 agosto 2021, Il Greg condivide un post del canale Telegram Matrix 2020 che riporta la notizia dei piromani che avevano dato fuoco alla tenuta presidenziale di Castelporziano. In questo caso, si dichiara dispiaciuto del fatto che Mattarella non sia morto: «PECCATO SI POTEVA STAPPARE TUTTA LA GRAN RISERVA DI CRODINO».

Il ricovero di David Sassoli

Il 10 gennaio 2022, Il Greg pubblica un post dove annuncia di essere pronto per una “grande occasione”: «DAI SONO PRONTO CON UNA MAGNUM DI CRODINO». Di che cosa si tratta? Il post successivo spiega tutto: l’articolo dell’HuffPost sul ricovero in ospedale di David Sassoli, Presidente dell’Europarlamento, a seguito di una grave complicanza.

L’undici gennaio 2022 David Sassuoli muore e i seguaci de Il Greg “stappano”: «Uno in meno» scrive l’utente Melly, «Crodino Magnum» commenta Andrea citando Il Greg.

La criptovaluta «Dino»

In un’altra delle chat de Il Greg viene annunciata la nascita di «Dino», da lui stesso definita «la prima Crodino coin». Era il 13 novembre, mentre il 22 novembre dal canale Telegram CrodinoCoin viene lanciato il sito Crodino.top.

Il Greg parla di un esperimento, per il quale però sfrutta un marchio registrato e facendo riferimento proprio al prodotto della Campari sulla scia della campagna contro i vaccinati anti Covid-19.

Il «momento Crodino» di Luca Donadel

«Ho un sassoli nella bara ahi ! Ho un sassoli nella bara ahi !» commenta l’utente Pietro nel post della chat Telegram Coprifuoco Live del No Green pass Luca Donadel, pubblicato pochi secondi dopo quello dedicato a David Sassoli, dove il giovane condivide un video dove allegramente stappa un Crodino. Era l’11 gennaio 2022, entrambi i post erano stati condivisi diverse ore dopo la notizia del decesso del Presidente dell’Europarlamento David Sassoli.

Riportiamo di seguito il video pubblicato dal canale Telegram, con tanto di watermark LucaDonadel.it:

Tra i commenti successivi a quello dell’utente Pietro, Stefano riconosce il gesto scrivendo un evidente «Greg style!». Altri iscritti, come Francesco, non gradiscono l’atteggiamento di Luca Donadel a seguito del decesso di David Sassoli: «No, non lo accetto. Stima per Luca, ma non arrivare a questo». L’utente anonimo M non è d’accordo con Francesco, rivendicando il “giusto festeggiamento”: «Chi non giubila per la morte dei nemici é un codardo che merita ciò che stiamo vivendo».

Non è la prima volta che Donadel cita il marchio Crodino in merito ai vaccinati. Il 20 dicembre 2021 pubblica un post dove riporta la foto dell’avvocatessa Cathy La Torre mentre riceve la terza dose del vaccino: «Avete già preparato le scorte di Crodino? Nel 2022 si stapperà alla grande».

Il comunicato di Campari

Il marchio Crodino è di proprietà di Campari Group che, contattata da Open, rilascia il seguente comunicato: «Campari Group conferma la propria totale estraneità e prende le distanze da quanto comparso in alcuni gruppi Telegram, che fanno un uso inaccettabile della marca Crodino all’interno di conversazioni contraddistinte da intolleranza e violenza verbale, in grado di fomentare divisioni e incitare alla violenza. Campari Group condanna altresì ogni forma di insulto, mancanza di rispetto e manifestazione d’odio nei confronti di qualsiasi individuo o gruppo, in quanto incompatibili col proprio sistema di valori».

Leggi anche: