Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Lega, il giallo della foto di gruppo pubblicata da Salvini: le mascherine sono state aggiunte con Photoshop?

Lo zoom, pubblicato da Dagospia.it, ha mandato in trend l’hashtag “photoshop” su Twitter

Una gaffe maldestra mette un post di Matteo Salvini sotto i riflettori dei social. Il segretario della Lega ha pubblicato sul suo profilo Twitter una foto che ritrae la squadra leghista della Regione Lombardia, ma zoomando su alcuni volti – tra cui quello dello stesso Salvini – si nota qualcosa di strano: da alcune mascherine anti Covid spuntano le sagome dei visi. Come ha scritto Dagospia, la spiegazione più probabile è che il grafico abbia “procurato” alla buona delle mascherine di alcuni dei presenti. Una mancanza che, se emersa, avrebbe rivelato un assembramento non in linea con le regole anti Covid. Il dubbio resta, ma non ci è voluto molto prima che su Twitter salisse in tendenza l’hashtag photoshop.


Elaborazione grafica di Dagospia.it

La replica di Salvini

A 22 ore di distanza dalla prima immagine, sollecitato dai numerosi commenti arrivati, il segretario leghista ha postato un’errata corrige. L’effetto visibile nella zoomata sarebbe provocato, ha detto, da un filtro aggiunto sulla foto prima della pubblicazione: «Qui la foto originale senza il “filtro nitidezza” che ha fatto apparire dei volti sulle mascherine dei presenti».


Leggi anche: