Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Violentata a 15 anni durante una festa in casa: arrestato un compagno di classe

I fatti si sono verificati il 29 gennaio a Reggio Emilia. Altri due giovani risultano indagati

Un ragazzo di 15 anni di Reggio Emilia è stato arrestato dai carabinieri questa mattina, 1 febbraio, con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una coetanea. La Procura sta indagando anche su altri due minorenni che avrebbero avuto rapporti con la stessa ragazza. Il gup del tribunale dei minori di Bologna, temendo la fuga del ragazzo, ne ha convalidato il fermo. E successivamente ha accolto la richiesta dei domiciliari avanzata dall’avvocato difensore. I fatti sarebbero accaduti dopo un festino a base di bevande alcoliche, in seguito a uno sciopero a scuola, venerdì scorso, 29 gennaio. I tre ragazzi e due ragazze, tutti compagni di classe, hanno deciso di comprare bevande alcoliche e andare nell’appartamento dei genitori del giovane arrestato. A un certo punto una ragazza è tornata a casa, l’altra è rimasta. Secondo quanto ricostruito, i tre, vedendola ubriaca, avrebbero deciso di abusarne. Lei intorno alle 15, e ancora sotto choc, ha chiamato la sorella per dare l’allarme ai carabinieri e denunciare quanto subito. Uno dei tre ragazzi deve ancora essere ascoltato dagli inquirenti. Un altro, uno degli indagati, invece ha reso dichiarazioni spontanee in caserma, ammettendo di aver avuto un rapporto con la ragazza. Mentre l’arrestato sostiene – stando a quanto spiega all’Ansa, l’avvocato Fornaciari – «che il rapporto è stato consenziente».


Leggi anche: