Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Covid, il ministro tedesco Lauterbach: «Contagi in salita, la situazione non è sotto controllo»

«Abbiamo dalle 100 alle 150 vittime al giorno, sono troppe. Non possiamo permetterci di riaprire», ha detto il ministro della Salute

«In Germania ci troviamo in una fase difficile, segnata da aspetti positivi e negativi. Il numero dei contagi da Covid è ancora in salita. La situazione non è ancora davvero sotto controllo». Il ministro della Salute Karl Lauterbach ha inquadrato così la situazione dell’epidemia di Coronavirus della Germania in una conferenza stampa a Berlino. Nelle ultime 24 ore il numero di nuovi contagi è arrivato a 169.571, una settimana fa il dato era di 162.613. L’incidenza dei casi invece è aumentata da 1.426 casi alla settimana ogni 100 mila abitanti a 1.441 casi ogni 100 mila abitanti. Lauterbach ha spiegato che, anche se le previsioni sullo sviluppo di Omicron sono migliori delle attese, i tassi di ospedalizzazione sono ancora troppo alti: «Abbiamo dalle 100 alle 150 vittime al giorno, e sono troppe. Non è il momento in cui possiamo consentire le ampie aperture di cui si parla». Secondo le previsioni, il picco dei contagi dovrebbe arrivare a metà febbraio. Secondo il portale Our World in Data, la percentuale di persone che hanno completato il ciclo vaccinale in Germania è arrivata al 73,77 per cento.


Leggi anche: