Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cambiano le regole sui monopattini: fuori dai centri abitati potranno muoversi solo sulle piste ciclabili

La decisione è stata presa dalla Commissione affari costituzionali e Bilancio della Camera. Prorogato anche il termine entro cui installare le frecce sui mezzi in commercio: dal 1° luglio si sposta al 30 settembre

Il passaggio per adesso è minimo, ma chiarisce bene la direzione che stanno prendendo le regole sui monopattini elettrici. La Commissione affari costituzionali e Bilancio della Camera ha approvato una norma secondo cui i monopattini elettrici fuori dai centri abitati potranno muoversi solo sulle piste ciclabili o sui percorsi riservati alle biciclette. Prima di questa norma i monopattini venivano equiparati alle biciclette e quindi potevano andare anche muoversi nelle strade extraurbane. Con questa decisione invece si va sempre di più verso una giurisprudenza dedicata e non verso un’assimilazione con le biciclette. Rimangono invariate tutte le altre disposizioni: i monopattini potranno circolare solo su strade con limite di velocità non superiore ai 50 km/h, nelle aree pedonali, su percorsi pedonali e ciclabili, su corsie ciclabili, su strade a priorità ciclabile, su piste ciclabili e dove è consentita la circolazione del ministero. Nel decreto c’è anche una proroga sulle frecce da installare nei monopattini: la data entro cui dovranno esserne dotati tutti i modelli commercializzati è stata spostata dal 1° luglio al 30 settembre. I monopattini già in circolazione invece devono essere adeguati entro il 1° gennaio 2024.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: