Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, pesanti bombardamenti a Est. I filorussi accusano: «Kiev non sta rispettando il cessate il fuoco» – I video

I portavoce delle milizie filorusse delle Repubbliche del Donetsk e del Lugansk accusano l’esercito ucraino di aver intensificato l’attività al confine orientale

Non si placa la tensione al confine tra Russia e Ucraina, in particolare nei territori dalla Repubblica popolare di Donetsk e dalla vicina Repubblica popolare di Lugansk. Secondo quanto riportato da Rt, il network informativo finanziati direttamente da Mosca, diverse aree delle due regioni sono state oggetto di pesanti colpi di artiglieria durante l’intera giornata, intensificandosi sempre più nella notte. Eduard Basurin, portavoce delle milizie della Repubblica separatista di Donetsk, ha riferito che «la situazione sta peggiorando rispetto ai giorni scorsi: abbiamo rilevato circa 700 colpi esplosi nella sola giornata di domenica». Anche Ivan Filippenko, portavoce delle milizie della Repubblica separatista di Lugansk, ha riferito una situazione simile, sostenendo che le unità delle forze speciali ucraine sono state dispiegate sulla linea di contatto. Da giorni le due repubbliche separatiste filorusse accusano Kiev di mancato rispetto dagli accordi sul cessate il fuoco del 2014-15, mentre l’esercito ucraino ha negato le accuse.


Secondo quanto riportato dall’Osce, l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, in una nota riportata dall’agenzia russa Tass, «in Ucraina nelle ultime ore si è registrato un aumento dell’uso di armi pesanti, vietate dagli accordi di Minsk, nella regione Donbass con conseguente aumento del numero di vittime e danni. Mettere a rischio la vita della popolazione civile è inaccettabile: si sollecitano le parti a ritirare le armi pesanti dalla zona di sicurezza, ad aderire al cessate il fuoco e a proteggere i civili». Inoltre, «le autoproclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk riferiscono di bombardamenti più massicci da parte dell’esercito ucraino negli ultimi mesi: non ci sono notizie di morti, ma una donna civile è rimasta ferita e il bombardamento ha danneggiato alcune strutture civili».


Leggi anche: