Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il video del ragazzo “aggredito” da cinque poliziotti: era armato e non riguarda l’Italia

La vicenda riguarda un ragazzo perquisito forzatamente dalla polizia portoghese nel 2021. Il giovane era in possesso di hashish e di un’arma bianca

Il 20 febbraio 2022 la pagina Facebook “Calabria” pubblica un video dove un ragazzo discute vistosamente con un agente di polizia per poi venire fermato energicamente insieme ad altri suoi colleghi. La pagina, attraverso un post che ha superato in poco tempo le 2.700 condivisioni, non fornisce alcun contesto facendo intendere che la scena sia stata ripresa in un luogo non precisato della Regione Calabria e comunque del territorio italiano, ma non è così.

Per chi ha fretta

  • Il video viene condiviso facendo intendere che riguardi un fatto avvenuto in Italia.
  • Chi ha condiviso il video non fornisce alcun elemento sulla vicenda, lasciando libera interpretazione a chi lo osserva.
  • Il fatto risale al febbraio 2021 in Portogallo.
  • Il ragazzo filmato, oltre a insultare gli agenti, rifiutava di essere perquisito.
  • Il ragazzo era in possesso di hashish e di un arma bianca.

Analisi

Ecco il testo che accompagna la condivisione del video: «Sempre peggio, il ragazzo non ha alzato un dito. #calabria non ci si comporta così, mi dissocio». Nel video è presente una scritta, in basso in centro: «Calabria».

Riportiamo una delle condizioni del post pubblicato dalla pagina Facebook, la quale fa comprendere il come viene interpretato: «Metafora della legalità in Italia. Riflette perfettamente lo spirito del nostro governo». Come andremo a vedere, questo video non riguarda l’Italia.

Le divise degli agenti

Dai fotogrammi del video è possibile leggere la scritta presente nelle divise degli agenti: «Policia», non «Polizia». Questo significa che il video potrebbe essere stato ripreso in un Paese dove si parla in spagnolo o portoghese.

Il caso portoghese

Attraverso una ricerca per immagini, troviamo riscontro in un articolo del 16 febbraio 2021 della testata portoghese Diario de Noticias. La vicenda riguarda l’intervento della polizia nei confronti di un assembramento di persone che consumavano alcolici in un’area pubblica della cittadina di Barreiro, violando di fatto le misure emanate dal Governo locale durante l’emergenza pandemica.

Secondo quanto riportato dalla testata portoghese, il giovane presentava un atteggiamento di sfida nei confronti degli agenti. Sospettato di possedere sostanze stupefacenti, si era opposto alla perquisizione. Quest’ultima, avvenuta in maniera forzata, ha rilevato il possesso di hashish e di un arma bianca, nello specifico un coltello a farfalla.

Conclusioni

Il video viene condivisi privo del suo contesto, facendo intendere che riguardi un episodio italiano e relativo alla gestione pandemica nel nostro Paese. Il fatto è avvenuto nel 2021 in Portogallo, il ragazzo si era opposto a una perquisizione, insultando gli agenti che erano poi intervenuti con la forza.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: