Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Continua la guerra di Anonymous. Bloccati i siti delle compagnie di gas e petrolio russe

Il collettivo di hacker continua i suoi attacchi: oggi con un video hanno chiarito che la loro sarà una guerra totale contro Vladimir Putin

Tango Down. È questo il messaggio con cui gli account Twitter legati ad Anonymous stanno documentando i loro attacchi. Una formula che arriva dal gergo militare e che negli ultimi giorni è stata associata a diversi siti legati al Cremlino. Gli ultimi sono i colossi dell’energia: il collettivo hacker ha reso irraggiungibili i portali di compagnie come Gazprom, Rosneft e Lukoil. Tutte aziende legate all’energia che si occupano di gestire il gas e il petrolio russo. Sempre da Anonymous vengono confermati gli attacchi ai siti governativi della Bielorussia, qui sono stati colpiti i siti dell’esercito e di diversi ministeri. Nelle ultime ore un account legato ad Anonymous aveva diffuso un messaggio video avvisava Vladimir Putin che la cyber war era appena iniziata: «Presto conoscerai la furia degli hacker di tutto il mondo».


Leggi anche: