Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Le due false convocazioni per l’arruolamento militare per «combattere al fronte Ucraina – Russia»

Qualcuno si è divertito a creare due documenti falsi a nome del Ministero della Difesa

Circola online, via Facebook e Whatsapp, un presunto documento del Ministero della Difesa con oggetto «Arruolamento Immediato delle classi: 1970 – 1971 – … – 1980» per «combattere al fronte Ucraina – Russia». In realtà, circolano due versioni del documento, ma risultano entrambi falsi.

Per chi ha fretta

  • Entrambi i documenti circolano solo attraverso i social.
  • Entrambi sono stati smentiti dal Ministero della Difesa.

Analisi

In data odierna riceviamo via Whatsapp la seguente foto, condivisa diverse volte tramite l’app.

L’immagine risulta condivisa anche via Facebook (qui, qui e qui).

Ci risulta un’altra versione, questa volta per le classi dal 1990 al 2003:

Perché sono entrambe false

Nel documento diffuso via Whastapp si legge la firma del Direttore Generale “Paolo Gerometta”. Oltre a non risultare alcuna comunicazione ufficiale da parte delle autorità, e in particolar modo la smentita da parte dell’Ufficio Stampa dell’Esercito contattato da Open, bisogna considerare la grossolana impaginazione della carta intestata.

Nel secondo, circolato giorni prima, riporta nell’intestazione «Direzione generale per il personale militare» e la firma «Il Sottocapo di Stato Maggiore Carmine Masiello». Un nome che risulta, ma come riportato dai colleghi di Facta dopo aver contattato il Ministero della Difesa, anche questo documento risulta un falso.

Conclusioni

Non è in corso alcun arruolamento “forzato” per l’esercito Italiano in vista di un intervento durante l’invasione russa in Ucraina. Entrambi i documenti diffusi risultano falsi.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: