Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Costa: «Green pass, decreto in arrivo per gli spazi all’aperto. Ma l’obbligo rimarrà fino al 15 giugno»

Il sottosegretario: pronta la road map per le riaperture

Un decreto con la road map delle riaperture è in arrivo. E l’obbligo di Green pass rimarrà per il lavoro fino al 15 giugno, ma potrebbero esserci novità. Lo ha spiegato oggi il sottosegretario alla Salute Andrea Costa in un intervento a Radio Anch’io su Radio1. «Nei prossimi giorni il governo emanerà un decreto dove verrà stabilito un vero e proprio cronoprogramma, certamente dal 1 aprile inizierà una fase di allentamento di misure restrittive. Fin da subito ci saranno delle situazioni dove il Green pass non sarà necessario. Ad esempio gli spazi all’aperto, nei bar e nei ristoranti, da aprile non sarà più necessario richiedere il green pass. E poi arriveremo ad una estate senza più restrizioni», ha spiegato Costa. Che poi ha accennato alle possibili novità sull’obbligo: «L’obbligo del Green pass per gli over 50 rimane fino al 15 giugno. C’è una valutazione che stiamo facendo, e sulla quale io personalmente sono d’accordo, è di trasformare prima del 15 giugno il Green pass rafforzato in certificato verde base, questo consentirebbe a molti cittadini di tornare a lavorare ovviamente facendosi il tampone». «Non c’è dubbio che in Italia, come in altri Paesi europei quali Spagna, Inghilterra e Germania, vi è un incremento dei contagi», dice Costa, ma «fortunatamente siamo davanti a numeri gestibili e la pressione sugli ospedali è assolutamente sotto controllo. L’obiettivo importante è completare la terza dose, perché 7 milioni di italiani devono ancora ricevere la dose booster. Su questo tema dobbiamo mantenere alta l’attenzione».


Leggi anche: