Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Parigi distrutta dalle bombe russe: la clip choc dell’Ucraina per richiedere la no-fly zone – Il video

L’appello delle istituzioni ucraine all’Ue: «Pensate se questo dovesse accadere in un’altra capitale europea. Chiudete il cielo sull’Ucraina o dateci dei caccia aerei: se cadiamo, cadrete anche voi»

Bombe, missili, urla, aerei che sfrecciano, bambini che piangono e sirene di allarme che risuonano sulla capitale francese. In un video di 45 secondi pubblicato sull’account ufficiale del parlamento ucraino, è diventato virale sui social network, l’Ucraina torna a chiedere la no fly zone. E lo fa con un video choc, in cui viene simulato il bombardamento di Parigi. «Pensavamo che non sarebbe mai potuto accadere. Pensate se ciò dovesse accadere in un’altra capitale europea. La famosa Torre Eiffel a Parigi o la Porta di Brandeburgo a Berlino rimarrebbero in piedi sotto il bombardamento infinito delle truppe russe? – si legge in sovraimpressione al video -. Credete che questo non vi riguardi? Oggi è l’Ucraina, domani sarà tutta l’Europa. La Russia non si fermerà davanti a nulla». E ancora: «Combatteremo fino alla fine. Dateci una possibilità per vivere. Chiudete il cielo sull’Ucraina o dateci dei caccia aerei. Se cadiamo, cadrete anche voi», si legge in un messaggio alla fine del video attribuito al presidente ucraino Volodymyr Zelensky


Leggi anche: