Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Guerra in Ucraina, la sentenza dell’Onu: «La Russia deve sospendere subito le operazioni militari»

La richiesta alla Corte internazionale di giustizia dell’Onu di esprimersi su questa guerra era arrivata da Kiev. La Russia aveva chiesto alla Corte di non pronunciare nessuna sentenza

La Corte internazionale di giustizia dell’Onu (Cig) ha deciso: la Russia deve fermare immediatamente l’invasione dell’Ucraina. La sentenza è stata presentata a L’Aia, in Olanda. La presidente della corte Joan Donoghue ha detto che la Russia «deve sospendere subito l’operazione militare avviata il 24 febbraio 2022 sul territorio dell’Ucraina». La richiesta alla Cig di esprimersi su questa guerra era arrivata direttamente da Kiev. Il rappresentante dell’Ucraina Anton Korynevych aveva detto: «La Russia deve essere fermata, e la Corte ha un ruolo da svolgere per fermarla». La Federazione Russa si era già espressa su questa richiesta dell’Ucraina sostenendo due punti: il primo è che la sua invasione è cominciata solo per «autodifesa», il secondo è che Kiev non abbia gli estremi per appellarsi alla Convenzione sul Genocidio del 1948. Per questo Mosca aveva chiesto alla Cig di non esprimersi sul caso: «Il governo della Federazione Russa chiede rispettosamente alla Corte di astenersi dall’indicare misure provvisorie e di rimuovere il caso dalla sua lista».


Leggi anche: