Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La super arma di Putin: il missile balistico Kinzhal usato nell’«Operazione speciale» in Ucraina – Il video

Il missile ipersonico russo Kinzhal, così come il 3M22 Zircon fly, non può essere rilevato dai radar a causa della velocità, che rende i sistemi di difesa anti-missile come quelli utilizzati dagli ucraini troppo lenti

Il ministero della Difesa russo ha annunciato che nell'”Operazione speciale” in Ucraina – così i russi definiscono l’invasione – è stato usato un missile balistico ipersonico Kinzhal. Secondo i russi il missile ha distrutto un ampio deposito di munizioni sotterraneo delle truppe ucraine a Deliatyn, nella regione sud-occidentale di Ivano-Frankivsk. Il missile ipersonico russo Kinzhal, così come il 3M22 Zircon fly, non può essere rilevato dai radar a causa della velocità, che rende i sistemi di difesa anti-missile come quelli utilizzati dagli ucraini troppo lenti. Il missile è stato definito in più occasioni come la “super arma” a disposizione di Vladimir Putin. Destinato a eliminare navi e bersagli terrestri, il Kinzhal è un missile che può essere armato con testate nucleari o ad alto potenziale esplosivo, oltre a causare danni significativi semplicemente colpendo il bersaglio a una velocità così elevata.


Diversi MiG-31 armati di missili Kinzhal sono stati inviati dalla base aerea di Soltsy, alla base aerea navale di Chernyakhovsk, tra la Bielorussia e la Polonia, all’inizio di febbraio 2022. A metà febbraio il ministero della Difesa russo ha pubblicato filmati che mostravano l’uso su un bersaglio terrestre durante le esercitazioni in Bielorussia. Il Kinzhal ha una gittata che arriva a 1.500-2000 km, con un carico nucleare o convenzionale del peso di 480 chilogrammi. La sua lunghezza arriva a otto metri e il suo diametro è di un metro. Ha un peso di lancio di circa 4.300 chili. Il missile può raggiungere una velocità di 12.350 km all’ora e, insieme con la traiettoria irregolare di volo, questo contribuisce a complicarne la possibilità di intercettarlo. È stato testato nel dicembre 2017.


Leggi anche: