Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucciso in battaglia il giornalista ucraino Oleg Yakunin

Il giornalista curava una rubrica di eventi culturali e moda. È rimasto ucciso mentre combatteva a Zaporizhzhia, nel Sud Est dell’Ucraina

È morto in combattimento il giornalista ucraino Oleg Yakunin, caporedattore del sito Afisha.zp. Yakunin è rimasto ucciso nel corso degli scontri con l’esercito russo a Zaporizhzhia, nel Sud Est dell’Ucraina, come ha annunciato sua moglie Olena Yakyrina su Facebook citata da Ukrinform: «Cara comunità, ti chiedo di onorare un momento di silenzio e le parole gentili di Yakunin Oleg Ivanovich, morto sul campo di battaglia il 18 marzo per proteggerci dai maledetti occupanti». Appena dieci giorni fa, il 16 marzo, Yakyrina ha raccontato di aver sentito suo marito Oleg e in quell’occasione aveva promesso: «che sarebbe tornato vivo e che avremmo portato nostra figlia al mare». Yakunin curava la rubrica Poster in cui si occupava di eventi culturali e moda, come ha ricordato Valentyna Manzhura, Segretario Esecutivo dell’Organizzazione Regionale di Zaporizhzhia dell’Unione Nazionale dei Giornalisti dell’Ucraina: «Era un uomo creativo, un po’ bohémien. Di lui avremo sempre il ricordo luminoso per un collega talentuoso e creativo»


FACEBOOK | Il post nel gruppo dei fan ucraini dei Depeche Mode pubblicato dalla moglie di Oleg Yakunin

Leggi anche: