Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Le parole chiave della guerra, dalla A alla Z

Il vocabolario di Open per orientarsi sulle parole chiave dell’invasione russa in Ucraina

Azov

Il Battaglione Azov è il gruppo armato ultranazionalista ucraino di chiara matrice neonazista. Nato nel 2014 come milizia paramilitare e successivamente integrato nell’esercito nazionale di Kiev, ricopre un ruolo preminente nella resistenza all’invasore russo. La sua propaganda sta riscuotendo ampio successo tra gli europei di estrema destra, tanto che recentemente molti volontari stranieri sono giunti a rimpolpare i suoi ranghi. Fautori del panslavismo etnicista, strenui difensori della sovranità nazionale, i miliziani Azov stanno accogliendo ferventi neonazisti desiderosi di sfogare la loro violenza con la prospettiva di respingere il nemico russo e di costruire un modello di società conservatrice, esclusivista e liberticida da esportare in tutto il mondo. L’Occidente deve fare attenzione: nell’intento di difendere la libertà e la democrazia, il rischio è di creare un nuovo mostro.