Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Attacco a Rubizhne, i russi colpiscono una cisterna di acido nitrico: il drone mostra la nube tossica – Il video

Le immagini diffuse oggi dai media indipendenti. L’intelligence britannica ha confermato la dispersione della sostanza a Rubizhne

Un’enorme nube rossa che si alza verso il cielo: è quanto si vede nel video postato da Radio Svoboda e raffigurante l’ennesimo attacco dell’esercito del Cremlino al territorio ucraino. Le truppe russe avrebbero colpito con un proiettile un serbatoio di acido nitrico a Rubizhne, nella regione di Lugansk. L’attacco sarebbe avvenuto ieri, 9 aprile, secondo quanto riportano le fonti locali. Nella mattinata di oggi, 10 aprile, il ministero della Difesa britannico ha confermato l’uso da parte di Mosca di acido nitrico a Rubizhne, nel suo consueto aggiornamento dell’intelligence, aggiungendo come «le truppe russe continuano a usare ordigni esplosivi improvvisati (Ied) per causare vittime, abbassare il morale e limitare la libertà di movimento degli ucraini». Gli attacchi, inoltre, puntano a colpire obiettivi strutturali con un «rischio elevato» di infliggere danni collaterali ai civili. Il ministero ha inoltre denunciato il ricorso dell’esercito invasore alle fosse comuni, che continuano a venir scoperte nelle zone liberate dai russi, oltre a condannare la pratica di minare le infrastrutture civili e l’uso «mortale» degli ostaggi come scudi umani.


Leggi anche: