Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’esercito di Kiev: «In 52 giorni uccisi 20 mila soldati russi. Distrutti 762 carri armati e 163 aerei»

Secondo Zelensky le perdite dell’esercito di Kiev sarebbero molto più basse: in un’intervista alla Cnn ha spiegato che i soldati di Kiev uccisi si aggirano tra 2.500 e 3.000 unità

Dopo 52 giorni dall’inizio della guerra in Ucraina, nel suo bilancio quotidiano l’esercito di Kiev ha aggiornato i dati sulle perdite inflitte alle truppe di Mosca. Il numero di soldati russi uccisi sarebbe arrivato a 20.100. La soglia dei 20 mila soldati uccisi era stata superata nella giornata di ieri. Per quanto riguarda i mezzi militari invece, Kiev dichiara di aver abbattuto 163 jet, 146 elicotteri e 768 carri armati. La navi affondate sono arrivate a 8 mentre i veicoli militari distrutti sono 1.473. Il dato sui 20 mila soldati russi uccisi è stato confermato anche dal presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky durante un’intervista rilasciata alla Cnn. Qui ha detto che il numero dei soldati ucraini morti fino a questo momento oscilla tra 2.500 e 3.000. I feriti invece sarebbero circa 10 mila.


Leggi anche: