Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’intelligence ucraina: «Mosca sta arrestando gli ufficiali militari per fallimenti sul fronte del Donbass»

La prima testa a cadere è stata quella del maggiore Igor Kornet, arrestato dal Fsb russo e detenuto in un centro di Rostov sul Don

L’assalto in Donbass non starebbe procedendo secondo i piani del Cremlino, al punto che secondo i media ucraini Mosca avrebbe iniziato a fare «pulizia» tra i vertici delle sue truppe impegnate nella nuova fase della guerra in Donbass. Kyiv independent cita fonti di intelligence ucraine che avrebbero scoperto il primo arresto di un ufficiale russo da parte del Fsb. Secondo i Servizi di Kiev, a pagare per la delusione del Cremlino sarebbe stato già il maggiore Igor Kornet, ora detenuto in un carcere di Rostov sul fiume Don. Kornet avrebbe svolto finora il ruolo di procuratore per i russi nella parte occupata dell’oblast di Lugansk, ma secondo l’intelligence ucraina Mosca lo avrebbe ritenuto responsabile di «fallimenti sul fronte». L’arresto per ora non trova riscontri nei media internazionali o su fonti indipendenti.


Foto in copertina: EPA/SERGEY DOLZHENKO


Leggi anche: