Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cherson, la bandiera rossa (che commemora la vittoria contro i nazisti) sventola sulla città occupata – Il video

La bandiera è legata alla data simbolica del 9 maggio, quando l’esercito di Mosca celebrerà la vittoria dell’Armata Rossa sui nazisti (ed è previsto il cessate il fuoco). Dal 2015 in Ucraina sono banditi tutti i simboli sovietici

Le truppe russe hanno alzato una bandiera sovietica a Cherson, città occupata dall’esercito di Mosca. A darne notizia è la Cnn, ma le immagini sono state diffuse anche dai media russi e sui canali ucraini. Si tratta della bandiera commemorativa della vittoria dell’Armata rossa nella Seconda Guerra mondiale. Il simbolo sta cominciando ad apparire in alcune zone occupate dell’Ucraina – sembrerebbe anche a Kreminna – in vista della celebrazione del 9 maggio, il cosiddetto Giorno della Vittoria, che in Russia è festa nazionale. Storicamente, la bandiera venne fatta sventolare sopra il Reichstag di Berlino il 9 maggio del 1945, quando i nazisti si arresero ai sovietici. La data è stata indicata dal presidente russo Vladimir Putin come un momento di svolta importante nell’ottica di una presunta denazificazione dell’Ucraina. In Ucraina sono banditi da tempo tutti i simboli sovietici: nel 2015, l’allora presidente Petro Oleksijovyč Porošenko aveva vietato tutti i simboli legati al passato Partito comunista, incluse statue di Lenin e bandiere sovietiche.


Leggi anche: