Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Su WhatsApp arrivano le reazioni ai messaggi: ecco come funzionerà

All’inizio sarà possibile reagire ai messaggi con sei emoji, più avanti la rosa delle risposte potrebbe allargarsi

Al momento non è ancora stata rilasciata ma, visto l’annuncio, non dovrebbe volerci molto. Nelle stesse ore in cui incontrava il primo ministro Mario Draghi a Palazzo Chigi, Mark Zuckerberg ha scritto su Facebook che stanno per arrivare le reazione ai messaggi su WhatsApp: «Le reazioni su WhatsApp verranno rilasciate oggi!». L’annuncio è seguito da tutte le emoji che saranno disponibili, dall’ormai classico pollice alzato fino ai all’uomo che piange. Al momento sono sei le emoji a disposizione degli utenti ma c’è la possibilità che la rosa si allarghi. L’uso delle emoji come reazione ai messaggi è già avviato in altre piattaforme del gruppo Meta. Su Instagram è possibile segnare i messaggi con un cuore mentre su Facebook Messenger si può rispondere con qualsiasi emoji esistente. Anche sul rivale Telegram esiste la possibilità di inserire le reaction ai messaggi pubblicati, scegliendo su qualsiasi emoji disponibile nella piattaforma.


La notizia delle emoji su WhatsApp era stata già anticipata nei giorni scorsi da WABetainfo, un portale che si occupa di analizzare il codice della piattaforma ad ogni aggiornamento per capire da che parte si stanno muovendo gli sviluppatori. Qui la notizia era stata pubblicata lo scorso 6 aprile. Dal punto di vista tecnico, basterà selezionare un messaggio per scegliere la reazione da inviare. L’aggiunta delle reazioni fa parte di un lungo percorso di potenziamento della piattaforma. Negli scorsi giorni era stato pubblicato un leak dove si mostrava uno screenshot in cui l’applicazione chiedeva all’utente se voleva usare l’applicazione anche su un altro dispositivo. Se questa funzione venisse implementata sarebbe possibile quindi utilizzare l’app anche su più dispositivi mobili, ad esempio un tablet. Esattamente come avviene già per i pc con WhatsApp Web.


Leggi anche: