Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Pistoia, il candidato della Lega Lorenzo Berti: «25 aprile lutto nazionale». Il Pd: «Il partito si dissoci»

Alle scorse amministrative Berti era nelle liste di CasaPound

Una foto in piscina, su Instagram, il 25 aprile. Nella descrizione la frase «Un modo piacevole di trascorrere il giorno più squallido dell’anno #25aprileluttonazionale». Lorenzo Berti è candidato con la Lega a Pistoia, alle scorse amministrative era nelle liste di CasaPound. Berti sostiene la ricandidatura del sindaco uscente Alessandro Tomasi. Il post – ora rimosso – ha presto suscitato le reazioni di Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio, in provincia di Firenze, e coordinatore della segretaria del Pd della regione Toscana: «Quindi la Liberazione dal fascismo sarebbe stata una disgrazia, a suo dire. Dichiarazioni inaccettabili per qualunque cittadino democratico», ha detto. Fossi ha tirato in ballo anche il candidato sindaco Tomasi, «che si ricandida a rappresentare i pistoiesi con tali personaggi che si troveranno sulla scheda elettorale accanto al suo nome? Lui e la Lega devono dissociarsi perché affermazioni di questo genere sono inaccettabili e indecorose. Non si può soprassedere. La storia ci insegna che dobbiamo assolutamente rimanere vigili e non trascurare questi segnali d’allarme». Il primo turno delle elezioni amministrative si terrà il 12 giugno.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Lorenzo Berti (@lorenzobertipt)


Leggi anche: