Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’elenco dei «candidati impresentabili» alle Comunali a due giorni dal voto, Morra: «Liste in ritardo, siamo in difficoltà»

Il caso scoppia dopo quello delle elezioni Amministrative dello scorso anno, quando alla Commissione antimafia erano arrivate pochissime liste di candidati

Arriverà solo venerdì la lista dei «candidati impresentabili», l’elenco diffuso dalla Commissione antimafia prima del voto con i soggetti presentati da partiti già condannati o rinviati a giudizio. Così come già successo per le Comunali nell’autunno del 2021, le liste da esaminare non sarebbero arrivate in tempo per essere verificate, ha spiegato il presidente della commissione Nicola Morra: «Dobbiamo esaminare 19.782 nominativi di candidati – ha detto il senatore grillino – per questo procediamo con difficoltà». L’elenco degli «impresentabili», quasi sempre diffuso a pochi giorni dalla data del voto, puntualmente scatenava polemiche e contestazioni da parte dei partiti. Lo scorso anno, ha ricordato Morra, era stato approvato un provvedimento che obbligava la presentazione delle liste dei candidati 30 giorni prima del voto: «Così che la Commissione antimafia potesse dire ai partiti chi era impresentabile e consentire loro di cambiare i candidati». Ma stavolta, ha aggiunto Morra, nessuna lista è stata consegnata in tempo.


Leggi anche: