Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Marcelo saluta il Real Madrid tra le lacrime dopo 15 anni: «Non volevo impietosire il club»

Il brasiliano lascia il club che lo ha lanciato nel 2007. Giornata storica tra il ringraziamento a Raul e la commozione di Ancelotti

Una storia d’amore durata 5642 giorni. Tanti ne sono trascorsi dal 1° gennaio 2007, data dello sbarco a Madrid di Marcelo Vieira da Silva Júnior, noto al mondo semplicemente come Marcelo. Dopo 15 anni, oggi il trentaquattrenne ha salutato il Real Madrid tra le lacrime, con una conferenza stampa destinata a rimanere nella storia del club. Nella sala stampa del quartier generale dei Blancos c’era anche Carlo Ancelotti che, apparso visibilmente commosso durante il discorso del capitano che ha alzato la quattordicesima Champions League conquistata meno di un mese fa.


Dignità

EPA/JAVIER LIZON | Il calciatore brasiliano Marcelo Vieira durante la conferenza stampa di congedo dal Real Madrid, Valdebebas, Madrid, Spagna, 13 giugno 2022

Il brasiliano ha deciso spontaneamente di non chiedere un rinnovo di contratto al presidente Florentino Perez. Una scelta dettata dall’orgoglio e dal rispetto per il club a cui deve tutto: «Non volevo uno o due anni di contratto per pietà – dice con voce rotta dal pianto – sono arrivato qui da bambino e me ne vado come un uomo e con grande serenità. Mi viene da piangere ma è per le tante emozioni e per i tanti ricordi che conservo». Una dedica speciale va Raul Gonzales Blanco – presente in sala – lo storico capitano delle Merengues che con Marcelo ha condiviso momenti magici: «Mi hai aiutato tantissimo quando sono arrivato qui. Nel calcio ognuno cerca un esempio, io ho scelto te». Marcelo prosegue: «È difficile lasciare la squadra della tua vita. Quest’anno mi sono reso conto che per essere importante non c’è bisogno di giocare, ma fare la propria parte nello spogliatoio».


Il ringraziamento di Florentino

EPA/Luca Piergiovanni | Il presidente del Real Madrid Florentino Perez tiene un discorso presso la sede della Presidenza regionale di Madrid nell’ambito delle celebrazioni della vittoria della 14ª UEFA Champions League del Real Madrid, Madrid, Spagna, 29 maggio 2022

La conferenza stampa si è chiusa con le parole del numero uno del Real Madrid, Florentino Perez: «È il momento del ringraziamento profondo, l’ omaggio al giovane che è diventato grande nel Bernabeu. Stiamo parlando di una leggenda, del giocatore con più titoli nel Real Madrid, stiamo parlando di Marcelo. Ti siamo grati per aver lasciato l’anima in campo».

Futuro

EPA/MOHAMMED BADRA | Marcelo esulta al triplice fischio di chiusura della finale di UEFA Champions League tra Liverpool e Real Madrid, Stade de France, Saint-Denis, Parigi, Francia, 28 maggio 2022

Marcelo non ha alcuna intenzione di ritirarsi. L’esterno infatti è alla ricerca di una squadra europea pronta a garantirgli la Champions. In questo senso più di un indizio di calciomercato porta in Turchia ma il giocatore non sembra aver fatto ancora la sua scelta: «Quando ci saranno novità le comunicherò tramite Instagram».

Palmarès

EPA/Rodrigo Jimenez | I capitani del Real Madrid Marcelo e Karim Benzema mostrano il 14° trofeo della UEFA Champions League ai tifosi, Madrid, Spagna, 29 maggio 2022

Sono 25 i trofei vinti da Marcelo con il Real Madrid: 6 Liga, 3 Supercoppe europee, 2 coppe di Spagna e 5 supercoppe, 5 Champions League e 4 campionati del mondo per club.Insieme a Cristiano Ronaldo, Modric, Nacho e Carvajal, è l’unico calciatore ad aver vinto 5 volte la Champions.

Leggi anche: