Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Il menu vegano, la scelta sul bouquet e il brano cantato da Turci a Pascale: cosa è successo alle nozze blindate in Toscana – Il video

64 gli invitati, di cui una decina i parenti e nessun vip. A tutti i presenti è stato regalato un ventaglio arcobaleno

Una cerimonia sobria, solo con gli amici e i parenti più stretti, al Palazzo comunale di Montalcino (Siena) e poi la festa al Castello di Velona. Questi i contorni dell’unione civile tra Paola Turci e Francesca Pascale, neospose da ieri, 2 luglio. Dopo il video dell’arrivo delle due alla sede della cerimonia, a bordo di una Jaguar bianca, e dopo i primi post delle spose sui propri social, iniziano a circolare alcuni dettagli dell’evento. Look Total white per entrambe. Il bianco è il colore che ha dominato questo matrimonio, su richiesta di Pascale.


I fiori

A gestire le composizioni floreali è stato Michele Giannetti, pirotecnico fiorista della città, che avrebbe organizzato il tutto in 18 ore con l’aiuto di molti paesani. «Dalla gelataia e consigliera comunale di Italia Viva Stefania Platini, il cui babbo è biscugino del fuoriclasse juventino, al proprietario del concorrente “Fiori per te” di San Quirico D’Orcia. Tutti a dare una mano fino alle tre di notte», racconta Giannetti riportato da La Stampa a firma di Giuseppe Salvaggiulo. Non c’è stato alcun bouquet, ma solo boutonnière rosa all’occhiello su entrambe. La cerimonia è iniziata riferisce il Corriere della Sera – con le note di Is this love di Bob Marley, arrivata sul cellulare di Giannetti dal contatto Francesca&Paola poi amplificata dall’altoparlante prestato dal barista.


La celebrazione del sindaco

A celebrare il rito è stato il sindaco Silvio Franceschelli, molto amico del politico Enrico Letta, contattato circa un mese fa dalle due. Da quanto trapela, avrebbe preferito astenersi da questo ruolo a causa della coincidenza con il Palio di Siena, molto sentito in città. Poi, celebrata la cerimonia, ha detto commosso: «Celebro sessanta matrimoni l’anno e in un decennio è stato il più emozionante, tra persone felici che si vogliono davvero bene». Una magnum di Brunello del 2014 è stato il suo regalo alle spose.

Dal menù vegano a Tu sì ‘na cosa grande

64 gli invitati, di cui una decina i parenti e nessun vip. A tutti i presenti è stato regalato un ventaglio arcobaleno. Il menù rigorosamente vegano, in linea con la scelta alimentare di entrambe, con cera d’api, uva spina erbette spontanee perle di tapioca, kelp cotto in aronia, finocchietto, sambuco e yuzu. La torta e i dolci a base di fragole, mirtilli e crema. Come segnaposti dei tulipani bianchi, come centrotavola delle spighe e dei girasoli. Poi, Brunello dei bicchieri e Tu sì ‘na cosa grande intonata da Paola Turci a una Francesca Pascale rapita dalla performance.

DAGOSPIA | Taglio della torta all’unione civile Turci-Pascale, 2 luglio 2022

Continua a leggere su Open

Leggi anche: