Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia
MONDO GranoKievRussiaTurchiaUcraina

Crisi del grano, le prime otto navi straniere sono arrivate nei porti ucraini

Nel pomeriggio il presidente turco Erdogan aveva parlato dell’apertura di corridoi per il grano sia con Putin che con Zelensky

Le prime navi straniere sono arrivate nei porti dell’Ucraina per esportare prodotti agricoli. A garantire per la loro sicurezza sarà la marina di Kiev. L’annuncio è arrivato su Facebook, direttamente dal servizio stampa della Marina: «Su richiesta del ministero delle Infrastrutture, unità navali delle Forze Armate ucraine garantiscono il trasporto di prodotti agricoli da parte di navi civili attraverso l’imboccatura di Bystre del canale DanubioMar Nero». Nel pomeriggio di oggi l’agenzia stampa Tass aveva riferito di una telefonata avvenuta tra Vladimir Putin e Recep Tayyp Erdogan proprio sui corridoi per garantire il passaggio del grano. A questa conversazione ne era poi seguita un’altra tra Erdogan e Volodymyr Zelensky, sempre sullo stesso tema. Dopo l’incontro telefonico, Zelensky aveva commentato: «Apprezziamo il sostegno turco. Abbiamo discusso dell’importanza di sbloccare i porti ucraini e riavviare le esportazioni di grano».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: