Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Letta addio: con un post durissimo Giuseppe Conte lancia la corsa solitaria del M5s alle elezioni

Il leader dei 5 stelle risponde pubblicamente al segretario del Pd: «L’Italia è stata tradita quando il centrodestra e il premier hanno respinto la nostra agenda sociale»

La frattura tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico sembra sempre meno ricomponibile. Il leader dei pentastellati Giuseppe Conte ha risposto pubblicamente a un post del segretario del Pd Enrico Letta in cui c’era scritto: «L’Italia è stata tradita ma che il Pd la difende». «È vero, Enrico. L’Italia è stata tradita quando in Aula il Premier e il centrodestra, anziché cogliere l’occasione per approfondire l’agenda sociale presentata dal M5s, l’hanno respinta umiliando tutti gli italiani che attendono risposte», ha scritto Conte sul suo profilo Facebook. Poi ha ammonito: «L’agenda Draghi da voi invocata ha ben poco a che fare con i temi della giustizia sociale e della tutela ambientale, che sono stati respinti e umiliati sprezzantemente».


I 5 Stelle prendono così le distanze dal Partito democratico in vista delle elezioni del 25 settembre. «Non è più tempo di formule e giochi di palazzo. Ora ci sono le elezioni, non voteranno solo i noti commentatori di giornali e talk show che ci attaccano e i protagonisti dei salotti finanziari che ci detestano. Anche chi non conta e chi non ha voce potrà far pesare il proprio giudizio. Noi per loro ci saremo sempre», ha concluso Conte.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: