Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’ambasciatrice Usa presso la Nato: «Elezioni? Chiunque vinca ci aspettiamo dall’Italia il rispetto degli impegni»

Julianne Smith: vogliamo la conferma dell’alleanza con l’Ucraina e la conferma della protezione dell’Europa dell’Est

Gli Stati Uniti si aspettano dagli stati membri della Nato il rispetto degli impegni presi a Madrid, la conferma dell’alleanza con l’Ucraina e la collaborazione nella protezione del fianco orientale europeo. L’ambasciatrice degli Usa presso l’Alleanza Atlantica Julianne Smith è chiarissima sulle elezioni politiche in Italia. Anche se poi mette le mani avanti: «Non voglio commentare la politica italiana, c’è un processo politico, lasciamo che gli italiani decidano da soli. Ciò che possiamo dire è che fino a oggi abbiamo avuto una collaborazione molto stretta ed efficace con l’Italia, sul fronte economico, umanitario, dell’assistenza al popolo ucraino e della gestione dei flussi di migranti. Mi auguro che questa relazione continui così», dice oggi in un’intervista rilasciata a La Stampa.


Nella quale respinge anche le accuse di non guardare al Mediterraneo: «Abbiamo un approccio che cerca di essere a 360 gradi sul territorio della Nato. È chiaro che adesso siamo focalizzati sulla Russia ma recentemente abbiamo dedicato una sessione speciale di lavoro sul fronte sud dell’Europa, è un’area che consideriamo molto, ed è importante che un partner come l’Italia sia al nostro fianco per affrontare la sfida delle migrazioni». Infine, Smith nega il coinvolgimento della Nato nella guerra in Ucraina: «Da settimane ci arrivano continue accuse, da parte russa, di voler entrare direttamente nella guerra. Il dirottamento degli aerei russi è l’ultimo capitolo della disinformazione di Putin, ricordo che hanno cominciato negando di aver invaso l’Ucraina in modo unilaterale… L’obiettivo è solo quello di attaccare l’Occidente, gli Stati Uniti e i loro alleati».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: