Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

No! Questo video non mostra degli aerei militari americani vicino a Taiwan per la visita di Nancy Pelosi

La scena non riguarda gli attuali avvenimenti, infatti risale al 2021 ed è stata ripresa lontano da Taiwan

La recente visita a Taiwan di Nancy Pelosi, speaker della Camera degli Stati Uniti d’America, è stata definita «una mossa senza scrupoli» dalle autorità cinesi. Il rafforzamento della presenza militare della Cina e degli Usa attorno all’isola ha permesso la diffusione di un video dove diversi aerei da guerra americani sorvolerebbero in formazione vicino a Taiwan proprio in vista della visita di Nancy Pelosi. La clip, in realtà, è vecchia,

Per chi ha fretta

  • Si sostiene che il video mostri delle forze marine e aeree americane dirette in questi giorni nell’area di Taiwan.
  • Si sostiene che il video riguardi la recente visita di Nancy Pelosi a Taiwan.
  • Il video risale al 2021 e sarebbe stato registrato nel mare delle Filippine.

Analisi

Tra le condivisioni del video, troviamo il post di Irina Socolova (la quale si presenta su YouTube come «Segretario Associazione Toscana Russia») con la seguente descrizione:

Aerei americani sono stati avvistati vicino a Taiwan. La Casa Bianca ha deciso di rafforzare la sicurezza dello spazio aereo in attesa dell’arrivo del vice premier statunitense Nancy Pelosi a Taiwan.

Lo stesso post è stato pubblicato poco dopo dalla pagina Facebook Italiani in Russia:

Video del 2021

Riscontriamo lo stesso video in una clip più lunga pubblicata dal canale Youtube CJJ TechVision il 26 aprile 2021. Il titolo è il seguente: «Philippine Military Allied Countries Strong Support in WPS».

Conclusioni

Il video diffuso online non riguarda affatto l’attuale situazione politica e militare tra Cina, Taiwan e Stati Uniti d’America. La clip risale al 2021 e sarebbe stata ripresa nel mare delle Filippine.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: