Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Aggredito in casa il marito di Nancy Pelosi: «Operato dopo l’agguato». Arrestato un 32enne

L’uomo è accusato di tentato omicidio e assalto. Al momento dell’aggressione la speaker della Camera Usa non si trovava in casa

Paul Pelosi, il marito di Nancy Pelosi, la speaker della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, è stato operato dopo essere stato aggredito con un martello nell’abitazione della coppia a San Francisco da un uomo di 32 anni. A dare la notizia è stata la Cnn, aggiungendo – inoltre – che l’assalitore entrando nella loro casa avrebbe urlato «Dov’è Nancy, dov’è Nancy?». Secondo quanto riferito dall’emittente statunitense Paul Pelosi si dovrebbe rimettere al 100% a seguito dell’intervento. Inoltre, secondo quanto riferito da William Scott, capo della polizia di san Francisco, l’aggressore ha colpito il marito della speaker della Camera dei rappresentanti degli Usa, davanti agli agenti di polizia. L’uomo è accusato di tentato omicidio e assalto e si trova sotto custodia dalla polizia. L’assalitore sarebbe entrato nell’abitazione della coppia dal retro, intorno alle 2.27 del mattino di San Francisco. A riferirlo è l’Fbi che tramite un’indagine congiunta con le forze dell’ordine, sta indagando sul movente dell’aggressione. Intanto, il portavoce della speaker della Camera con un comunicato ha affermato che Paul Pelosi «sta ricevendo un’eccellente assistenza medica e dovrebbe riprendersi completamente». Nancy Pelosi – fa sapere la Cnn – al momento dell’aggressione si trovava a Washington. Mentre sulla vicenda è intervenuto anche il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, – che tramite la portavoce della Casa Bianca, Karine Jean-Pierre – ha espresso il suo «sostegno dopo l’orribile attacco».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: