Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Maltempo in Campania, le auto trascinate da un fiume di fango. Le case assediate dall’acqua: «Non possiamo uscire» – I video

Il piccolo comune di Monteforte Irpino (Avellino) è stato duramente colpito dalle violente precipitazioni di questo pomeriggio. Al lavoro decine di vigili del fuoco per prestare soccorso agli abitanti

«Ho sentito il sindaco di Monteforte Irpino per gli aggiornamenti sulla situazione verificatasi a seguito dei violenti temporali del pomeriggio. Si continua a lavorare. Nelle prossime ore, non appena risolta l’emergenza, concorderemo gli interventi necessari che la Regione è pronta a mettere in campo». Sono le parole del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, commentando la situazione a Monforte Irpino, in provincia di Avellino, dove dopo i violenti temporali del pomeriggio, le strade sono state attraversate da un fiume d’acqua, fango e detriti che ha travolto le auto in sosta, trascinandole via con sé e causando gravissimi danni. «Alle associazioni del territorio con il coordinamento della Protezione civile regionale si sono aggiunte quelle di altri comuni. Complessivamente sono impegnati 70 volontari, con mezzi speciali, 12 idrovore, torri faro», ha comunicato la Protezione Civile della Regione Campania, che è attualmente «in stretto contatto con la Prefettura di Avellino e le autorità locali».


Il sindaco del piccolo comune, Costatino Giordano, dopo aver invitato su Facebook i cittadini a «non uscire di casa se non per urgentissimi motivi», ha attivato il Centro Operativo Comunale e sarebbero pronti a intervenire anche Sma Campania, la società in house della Regione che si occupa di ambiente, e Comunità Montana. Soccorsi che si aggiungerebbero a quelli di decine di vigili del fuoco di Avellino, già intervenuti da ore. Il direttore generale della Protezione Civile regionale, Italo Giulivo, «tiene costantemente informato il presidente De Luca che segue l’evolversi della situazione», fa sapere l’Ansa.


Gli altri comuni colpiti dal nubifragio

L’allarme maltempo è scattato anche in altri comuni dell’Irpinia e del Sannio, tra Avellino e Benevento. Continuano, comunque, a non essere segnalati feriti. Cinque persone sono state evacuate dopo essersi messe in salvo nei piani alti delle loro abitazioni, sfuggendo all’allagamento dei pianterreni. I vigili sono al lavoro anche per prestare soccorso agli automobilisti rimasti bloccati nelle auto. Fortemente colpita dal maltempo è stata anche la Valle Telesina, dove si sono registrate decine di chiamate ai vigili del fuoco a causa degli allagamenti e dove il vento forte e la pioggia hanno anche tranciato alcuni cavi dell’Enel. Danni e frane anche in Costiera Sorrentina. Al momento la situazione più critica si registra a Punta Scutolo, a Vico Equense. Non ci sarebbero feriti, ma si sono formate lunghe code in entrata e in uscita dalla penisola a causa del fango e dei massi che hanno invaso la strada. L’appello è quello di prestare la massima attenzione e di restare a casa.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: