Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Piero Angela e la prima puntata di Quark: «Esploreremo in modo chiaro e comprensibile il mondo della scienza» – Il video

Più di 9 milioni di italiani erano sintonizzati sullo stesso canale quella sera di oltre 40 anni fa

Era il 18 marzo 1981 quando l’annunciatrice televisiva Maria Giovanna Elmi presentava al pubblico italiano: Quark, Viaggi nel mondo della scienza. Dopo un breve filmato di paesaggi realizzati con computer grafica accompagnati dalla solita aria dalla suite n°3 in re maggiore di Johann Sebastian Bach, ecco che si presenta uno studio che lentamente accende le sue luci. Quasi al centro dell’inquadratura, in giacca grigia e cravatta scura, Piero Angela pronuncia le prime parole del programma trasmesso dai canali Rai che rimarranno nella storia della televisione italiana. Un programma che «cercherà di esplorare in modo, speriamo, chiaro e comprensibile il mondo della scienza e della ricerca». Quella sera furono oltre 9 milioni gli spettatori che seguirono Angela nel suo primo passo, il primo dei numerosi mattoncini che negli anni hanno costruito la sua immensa opera di divulgazione. Un po’ come quei quarks che compongono la materia e il titolo del programma stesso. Il tema che venne affrontato quella sera di marzo fu il “linguaggio“, scelto perché come ha ricordato Angela: «La comunicazione tra gli esseri umani è una delle cose essenziali per capirsi e vivere insieme».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: