Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La Rai cambia i suoi palinsesti per rendere omaggio a Piero Angela. Ecco come vedere i suoi documentari, le interviste e le puntate di Quark

Divulgatore scientifico, ma anche giornalista e musicista jazz. Qui trovate tutti i documentari e gli speciali per ricordare i suoi 70 anni di carriera tra Quark e i telegiornali

Non era solo un divulgatore scientifico. Piero Angela è noto al grande pubblico soprattutto per i suoi programmi Quark e SuperQuark, ma il torinese era anche giornalista e pianista jazz. Per questo motivo, per commemorare la scomparsa di una delle figure più importanti della televisione italiana degli ultimi 40 anni, la Rai ha voluto modificare la propria programmazione. Documentari, immagini di repertorio, interviste, musica, gli elementi che hanno caratterizzato i 70 anni che Angela ha trascorso tra le testate giornalistiche del servizio pubblico verranno ritrasmessi. A cominciare proprio con il primo canale, Rai 1, che in prima serata nel giorno della morte del suo divulgatore manderà in onda una nuova puntata di SuperQuark (ore 21:25) e di SuperQuark Natura (23:40). Senza interruzioni pubblicitarie.


La carriera da giornalista

Il canale 54 sarà quello più attivo nel riportare sul piccolo schermo ciò che Angela ha lasciato in eredità agli italiani. Alle 19:30 Rai Storia trasmetterà Piero Angela – Raccontare la Scienza, un documentario che ripercorre la carriera del divulgatore attraverso immagini di repertorio. Per domani, domenica 14 agosto, il programma è ancora più denso. Si comincia alle 15 con Dal nostro inviato Piero Angela 1955-1968: una selezione di servizi per il telegiornale che Angela ha realizzato quando era inviato a Parigi e Bruxelles. Alle 15:30 tocca a Dossier Mata Hari, il documentario realizzato proprio da lui sulla figura della spia Mata Hari. Girato in bianco e nero, ha molte testimonianze che ha raccolto durante il suo periodo a Parigi. Le otto ore di Waterloo è uno dei primissimi documentari storici di Angela. Prodotto nel 1965, a 150 anni dalla battaglia che vide la sconfitta di Napoleone, andrà in onda alle 16:35. Alle 17:30 si continua con Piero Angela: dal giornalismo alla scienza 1968-1981: una selezione dei programmi che ha realizzato tra il 1969 e il 1980 e che lo hanno portato a essere il divulgatore scientifico della Rai.


Il divulgatore

Inizia ora il ricordo degli anni trascorsi nel mondo della scienza con, alle 17:50 sempre su Rai Storia, L’avventura di Quark con Piero Angela che introduce la puntata dedicata ai 30 anni della trasmissione Quark (chiamata dal 1995 SuperQuark) e ricorda fatti e avvenimenti accaduti nel 1981, l’anno della prima puntata. Alle 18:10 c’è Sedici anni nella giungla, dove Angela parla dei 40 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale (1945-1985) e introduce il documentario sulla storia di un soldato giapponese, Ito Masashi. Le immagini di repertorio che ripercorrono la sua lunga attività e che compongono Piero Angela – Raccontare la Scienza verranno trasmesse sia alle 18:20 del 14 agosto che alle 16 di lunedì 15 agosto.

Anche sul web

Non solo il palinsesto, ma anche l’home page di RaiPlay viene ridisegnata per ricordare il divulgatore. È già pronta una playlist video che comprende alcune tra le sue più recenti interviste all’interno di programmi Rai come: Mezz’ora in più, Che Tempo Che Fa, La Vita in Diretta, Domenica In, Porta a Porta, Vieni da me. Nella sezione “da non perdere”, invece, sono stati messi in evidenza i programmi SuperQuark, SuperQuark+ e SuperQuark Musica, oltre all’antologia, realizzata in collaborazione con la direzione Teche, intitolata Angela – Le Origini. Questa ripercorre le prime fasi della carriera di Piero Angela, dalle rubriche scientifiche del 1959 alla conduzione del tg nel 1962, dai servizi come inviato all’estero (1964-1968) fino alla cronaca dello sbarco sulla Luna (1969).

E in radio

Il successo di Angela è avvenuto principalmente per mezzo della televisione, tuttavia anche la radio ha deciso di omaggiarlo a modo suo. Già alle 12:30, quando era passata poco più di un’ora dalla notizia della sua morte, Rai Radio 1 ha trasmesso uno Speciale Prima Fila. Alle 14:40, invece, un altro speciale con Miriam Mauri e Donatella Gori in studio. Rai Radio 3, alle 15, ha messo in onda una puntata speciale di Pantagruel con un Piero Angela d’archivio in veste da musicista jazz. Tra gli ospiti del conduttore di Radio 3 scienza Mario Motta e Katia Ippaso, anche l’autore di SuperQuark Giovanni Carrada e il direttore del Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze) Massimo Polidoro.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: