Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Icardi, ultima chiamata: l’argentino vicino al Galatasaray

L’attaccante argentino, ai margini del PSG, è vicino al trasferimento in Turchia

É forse l’ultima chiamata per Mauro Icardi che a 29 anni vuole – o deve – tornare a sentirsi un calciatore. Dopo esser stato messo ai margini del progetto PSG e aver rifiutato le avances italiane del Monza, l’argentino ora è davvero vicino al trasferimento al Galatasaray. L’attaccante da tempo ha aperto alla soluzione turca ed è pronto a lasciare la Francia. C’è però da trovare un’intesa fra le società, che stanno ragionando sulla base di un prestito con diritto di riscatto ma ancora non hanno trovato la formula sulle modalità di pagamento – dopo l’acquisto dall’Inter per circa 60 milioni di euro bonus compresi. Si lavora anche per trovare un accordo sull’ingaggio, con il Galatasaray che ha ribadito di essere pronto a coprire solo il 40% dell’ingaggio di 8 milioni dell’argentino. Non c’è fretta, visto che il gong del calciomercato in Turchia è fissato per l’8 settembre, ma la volontà di tutti è quella di chiudere il prima possibile l’operazione.


La vita dorata a Parigi

ANSA | Mauro Icardi con la maglia del PSG

Tre anni dopo il trasferimento da Milano, il futuro parigino di Mauro Icardi sembra essere giunto al termine. Un rapporto fatto di amore – iniziale – e quasi odio finale, in un’escalation fin troppo simile all’avventura all’Inter. Eppure nel 2019 la rincorsa del PSG all’ex interista era stata lunga e la prima mezza stagione – causa Covid – aveva confermato le attese: 20 gol stagionali e il titolo della Ligue 1. L’anno successivo l’inizio del calo, anche a causa di diversi infortuni che lo hanno fermato quasi per mezza stagione e la concorrenza spietata in un attacco colmo di stelle. L’ultimo anno, probabilmente il peggiore, ha sancito la rottura con l’ambiente e la voglia di dirsi addio. A soli 29 anni la Turchia offre, forse, l’ultima vera chance a Icardi per tornare l’attaccante spietato ammirato per anni a Milano. Perchè 124 gol in poco meno di 6 anni non si fanno per caso.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: