Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Calenda contro +Europa: «Bonino, Della Vedova e Magi come il M5s»

La leader dei radicali: ogni voto al Terzo Polo rafforza la destra

«L’aspetto più triste della campagna elettorale è l’involuzione di Bonino, Della Vedova e Maggi. Ripetono a pappagallo gli slogan del PD solo con più aggressività e volgarità. Nessun argomento di merito. Tutti ‘protetti’ in collegi uninominali, con il partito abbandonato all’1%». Su Twitter il segretario di Azione e leader del Terzo polo Carlo Calenda attacca gli ex alleati di +Europa: «Emma ha accettato di farsi strumentalizzare dal PD facendosi candidare a Roma contro di me. E nonostante abbiamo ripetuto tante volte che per noi la porta resta aperta alla collaborazione, continuano ad usare toni da 5S. Peccato», aggiunge. In un’intervista rilasciata al QN oggi Bonino ha detto che ogni voto al Terzo Polo aiuta la destra: «Non è tempo di terzi o quarti poli. Ogni voto dato ad Azione e Italia Viva o M5s non farà che rafforzare questa destra. Ora sono diventati tutti europeisti e atlantisti – rileva – c’è chi non crede nell’Europa e non ha mai votato a favore del Pnrr, ma ora si candida a gestirne i fondi, mettendo a rischio la credibilità del Paese e i diritti conquistati».


Successivamente il deputato Magi ha replicato a Calenda pubblicando un suo vecchio post in cui Calenda diceva che l’Italia è l’unico paese in cui i liberali si augurano una vittoria degli illiberali per punire i socialdemocratici.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: