Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’Ucraina: «Missili russi su Mykolaiv, danneggiata la centrale nucleare»

Esplosioni a 300 metri dall’impianto, interrotte le linee elettriche

L’esercito russo ha lanciato missili nella zona industriale della centrale ucraina di Pivdennoukrainsk, nella regione meridionale di Mykolaiv. Lo ha fatto sapere in una nota la compagnia nucleare statale ucraina Energoatom. «L’onda d’urto ha danneggiato gli edifici della centrale. Sono state scollegate anche tre linee elettriche ad alta tensione – ha affermato Energoatom -. Attualmente tutte e tre le unità di potenza della centrale funzionano normalmente. Non ci sono vittime tra il personale». Un’esplosione, scrive l’agenzia di stampa Afp, si sarebbe verificata a 300 metri dall’impianto. Sempre secondo Energoatom una delle unità idroelettriche dell’Oleksandrivska HPP, che fa parte del complesso energetico dell’Ucraina meridionale, è stata chiusa. Anche tre linee elettriche ad alta tensione sono interrotte. Attualmente, tutte e tre le unità di alimentazione SUNPP funzionano regolarmente.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: