Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Eni contro Gazprom: «A zero il gas dal gasdotto di Tarvisio ma l’Austria continua a riceverlo»

L’azienda degli idrocarburi: i flussi saranno nulli, stiamo lavorando per riattivarli

Eni contro Gazprom sul gas. Il colosso degli idrocarburi italiano ha fatto sapere che le forniture di metano russo all’Italia attraverso il Tarvisio sono oggi a zero. Segnalando che la motivazione sarebbe la dichiarata impossibilità di trasportare il gas attraverso l’Austria. «Oggi, pertanto, i flussi di gas russo destinati a Eni attraverso il punto di ingresso di Tarvisio saranno nulli», avverte l’azienda. Un portavoce interpellato dall’Ansa però segnala che Gazprom «non sarebbe in grado di ottemperare agli obblighi necessari per ottenere il servizio di dispacciamento di gas in Austria dove dovrebbe consegnarlo. Ci risulta però che l’Austria stia continuando a ricevere gas al punto di consegna al confine Slovacchia/Austria». Per questo, dice il portavoce, «stiamo lavorando per verificare con Gazprom se sia possibile riattivare i flussi verso l’Italia».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: