Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, esplosioni nella base aerea della Crimea. Per Mosca è un velivolo militare russo – Il video

In un primo momento non si escludeva un bombardamento da parte di Kiev

Vedendo una colonna di fumo nero salire compatta in cielo e le scintille di alcune esplosioni, chi si trovava lungo le spiagge della Crimea ha pensato subito che l’aeroporto militare di Belbek fosse stato attaccato. A pochi chilometri da Sebastopoli, dopo l’annessione del 2014 è usato esclusivamente dall’aviazione russa. Il giornalista moscovita Vladimir Solovyov, considerato tra le personalità più vicine al presidente Vladimir Putin, ha pubblicato un video sul suo canale Telegram in cui si vede a bassa definizione un oggetto precipitare a terra e prendere fuoco. Per Solovyov, si tratta di un «bombardamento» ucraino. A smentire il giornalista ci ha pensato il governatore della regione, Mikhail Razvozhayev, che ha raccontato come «durante l’atterraggio, l’aereo militare è rotolato fuori e ha preso fuoco». Parole riprese sia dall’agenzia russa Tass che dal periodico di Mosca Novaya Gazeta. Tuttavia, che si sono verificate delle esplosioni è mostrato da altri video registrati da posizioni diverse. L’ucraina Interfax spiega, infatti, che si sono verificate delle detonazioni di proiettili. Resta da capire se siano loro la causa della caduta o se sono esplose dopo l’impatto con il terreno. Comunque, l’agenzia di Kiev ha detto che il pilota è riuscito a fuggire e che l’incendio è stato spento. Inoltre, l’aeroporto di Belbek non ha subito alcun danno.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: