Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I corpi di due civili trovati ammanettati dalla polizia ucraina nel villaggio abbandonato dai russi – La foto

Le mani legate assieme, avevano ferite da arma da fuoco alla testa

I corpi di due uomini di età tra i 30 e i 35 anni sono stati trovati dalla polizia ucraina nel villaggio di Novoplatonivka, nella regione orientale di Kharkiv. Il villaggio è stato liberato nei giorni scorsi dalle forze di Kiev. Le mani dei due corpi erano legate insieme con le manette, avevano ferite da arma da fuoco alla testa, erano vestiti in abiti civili. I cadaveri sono stati scoperti in una cava di sabbia a quattro metri di profondità. I media ucraini hanno pubblicato le immagini del luogo del ritrovamento. Secondo la polizia, nel villaggio erano di stanza 250-350 uomini delle forze speciali russe. La loro rotazione avveniva periodicamente. «I dipendenti delle squadre investigative e operative hanno raccolto prove», ha detto la polizia.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: