Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

25 bambini morti in una sparatoria in Thailandia: «L’aggressore si è ucciso»

L’aggressore è fuggito su un furgone. È caccia all’uomo in tutto il paese

37 persone tra cui 25 bambini sono morte in una sparatoria in un centro per l’infanzia nella provincia di Nong Bua Lamphu gio in Thailandia. L’aggressore si è ucciso dopo aver ammazzato la moglie, il figlio e altri familiari. La polizia aveva detto in un primo momento che l’uomo era fuggito in un pickup bianco con targa di Bangkok. Secondo le prime informazioni veicolate dall’agenzia di stampa Reuters l’aggressore sarebbe un ex poliziotto. Secondo i media locali l’uomo si chiama Panya Kamrab. L’aggressore, scrive Reuters, si sarebbe ucciso dopo aver tolto la vita alla moglie e al figlio. Sarebbe stato licenziato dalla polizia.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: