Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Giorgia Meloni ai suoi eletti in Parlamento: «Abbiamo rotto tutti gli schemi. Ora dobbiamo puntare al massimo»

La leader di Fratelli d’Italia ha parlato ai suoi durante l’assemblea degli eletti alla Camera e al Senato: «Dobbiamo affrontare questa sfida dimostrando serietà e capacità. Vi auguro 5 anni di orgoglio e di vittorie»

Durante l’assemblea degli eletti in Parlamento di Fratelli d’Italia, la presidente del partito e premier in pectore Giorgia Meloni, ha parlato ai suoi in toni fieri e motivazionali. «Abbiamo rotto tutti gli schemi, creando diversi cortocircuiti nella sinistra e nel mainstream. Noi siamo una cosa completamente diversa da tutto quello che è stato visto finora. Noi non ci ispiriamo a nessuno ma siamo la nostra storia e vorremmo essere noi domani un modello di ispirazione per gli altri», avrebbe detto, esortando i suoi a dare il meglio. «Siamo consapevoli del risultato che abbiamo ottenuto e sentiamo la responsabilità di dover affrontare una sfida di governo nella condizione più difficile nella quale l’Italia potesse trovarsi. Ogni qualvolta entrerete in Parlamento dovrete pensare a tutti gli italiani che il 25 settembre hanno visto in noi la loro speranza e ci hanno messo in mano il loro futuro. Così come dovrete pensare a tutti quelli che non ci hanno votato perché, in alcuni casi, la speranza l’hanno persa. E dovremmo lavorare per far cambiare loro idea».


Le urgenze dell’Italia

«Abbiamo portato – ha proseguito – per la prima volta la destra italiana ad avere la leadership della coalizione di fronte ad una sfida di governo. È una sfida di cui sentiamo tutta la responsabilità e intendiamo affrontarla dimostrando serietà e capacità. A voi dico: dobbiamo puntare al massimo. E vi auguro di vivere cinque anni di orgoglio e di vittorie». Poi, come ha più volte ribadito nel corso di queste settimane, ha detto che se il Presidente della Repubblica «dovesse affidarci l’incarico, puntiamo a essere pronti e il più veloci possibile, anche nella formazione del governo». «Lavoreremo – ha detto – per procedere spediti partendo dalle urgenze dell’Italia, come il caro bollette, l’approvvigionamento energetico e la legge di bilancio. Perché il nostro obiettivo è correre, perché non possiamo e non vogliamo perdere tempo. Tutto quello che faremo sarà per difendere gli italiani e non saremo mai disposti a fare scelte che vadano contro l’interesse nazionale».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: