Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I numeri di Whatsapp: un miliardo e mezzo di utenti in 180 paesi e 5 miliardi di fatturato

Creata nel 2009 da Jan Koum di Kiev e da Brian Acton, due ex impiegati della società informatica Yahoo!, è di proprietà di Facebook dal 2014

Una base di utenti di un miliardo e mezzo di account in 180 paesi del mondo. E un fatturato (stimato) di 5 miliardi di dollari nel 2020. L’app di messaggistica Whatsapp, oggi in down, è il più importante servizio di instant messaging del mondo. Creata nel 2009 da Jan Koum di Kiev e da Brian Acton, due ex impiegati della società informatica Yahoo!, è di proprietà di Facebook dal 2014 e dal 2020 di Meta. La società di Zuckerberg ha implementato la versione per desktop nel 2015. L’utenza italiana ammontava fino all’anno scorso a 33 milioni di account. In media viene utilizzato per 10 ore al mese, in crescita rispetto al 2019. Nel 2018 Facebook ha lanciato WhatsApp Business, dedicata alle utenze delle piccole imprese. Whatsapp Business è il primo servizio a pagamento dell’app. Nel 2021 un’indagine di ProPublica denunciò che l’azienda esamina i contenuti dell’utenza: «WhatsApp ha più di mille lavoratori a contratto che riempiono edifici ad Austin, in Texas, a Dublino e Singapore, col fine di esaminare milioni di contenuti. Seduti ai computer e organizzati per incarichi, questi appaltatori utilizzano uno speciale software di Facebook per vagliare flussi di messaggi privati, immagini e video che sono stati segnalati come impropri e quindi vagliati dai sistemi di intelligenza artificiale interni»


Continua a leggere su Open


Leggi anche: