Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Francia, gli ambientalisti bloccano un’autostrada e interrompono “Il Flauto Magico” a teatro: 8 arresti – Foto e video

Alta la tensione tra i manifestanti e gli automobilisti che si sono ritrovati bloccati

Gli ambientalisti colpiscono ancora, questa volta in Francia. Gli attivisti del gruppo Dernière Rènovation ieri, 28 ottobre, hanno bloccato un’autostrada (l’A6 che porta all’aeroporto) e, in contemporanea, hanno interrotto un’esibizione teatrale: Il flauto magico all’Opéra di Parigi. La modalità scelta è la stessa degli attivisti italiani di Ultima Generazione che negli ultimi mesi hanno bloccato diverse autostrada nelle principali città italiane, come Milano, Roma e Padova. Il gruppo francese ha diffuso le immagini della protesta sui propri social. E in molti video emerge la tensione che è esplosa tra i manifestanti e gli automobilisti che si sono ritrovati bloccati. Molti di questi sono scesi dalle macchine e hanno trascinato via di forza gli attivisti. Poco dopo, sono intervenute le autorità che hanno sciolto il blocco. Secondo quanto riferisce la testata francese LeParisien, otto attivisti sono stati arrestati. L’obiettivo della protesta era «costringere il governo ad adottare un ambizioso piano per la ristrutturazione termica degli edifici entro il 2040, il primo passo verso una significativa riduzione delle emissioni di carbonio della Francia».


L’interruzione a Teatro

Nel corso della giornata di ieri, il collettivo francese ha messo in atto un’altra protesta in serata. Durante l’esecuzione de”Il flauto magico” di Mozart all‘Opera Bastille di Parigi, uno degli attivisti – 25enne – è salito sul palco e si è attaccato a una scala che faceva parte della scenografia «per allertare il pubblico sul pericolo del cambiamento climatico e ricordare al governo l’imperativo di agire al culmine del emergenza». Il giovane ha poi dichiarato: «Quello che si celebra in questa stanza non esisterà più. Anche mentre guardi una rappresentazione della bellezza del mondo, fuori, il mondo reale brucia e si sgretola. Eppure il governo non fa nulla».


Continua a leggere su Open

Leggi anche: