Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Camera, eletti i presidenti delle giunte: Fornaro (Pd) alle Elezioni, Costa (Terzo polo) alle Autorizzazioni

Dopo il voto di ieri al Senato per la presidenza della giunta delle Immunità – andata a Franceschini – il M5s continua a restare fuori dai giochi

Va completandosi il puzzle di nomine e presidenze che accompagnano l’inizio di ogni legislatura. Oggi, 16 novembre, la giunta delle Elezioni e quella per le Autorizzazioni hanno eletto i propri presidenti. La giunta che valuta la regolarità dell’elezione di ciascun deputato e vigila sui motivi di incompatibilità con il mandato parlamentare ha scelto come proprio presidente Federico Fornaro. Il capogruppo di Liberi e uguali della scorsa legislatura – il 25 settembre, invece, è stato eletto nella lista del Partito democratico -, ha ottenuto 27 voti su 30 disponibili. Scelti come vicepresidenti della giunta delle Elezioni Carmela Auriemma (M5s) e Giandiego Gatta (Fi). I segretari eletti, infine, sono Giulio Cesare Sottanelli (Terzo polo), Maddalena Morgante (Fdi) e Gianluca Vinci (Fdi). Al gruppo di Matteo Renzi e Carlo Calenda, invece, è andata la presidenza della giunta per le Autorizzazioni. Con 18 voti, all’unanimità, è stato eletto presidente Enrico Costa, sottosegretario alla Salute del governo Draghi. Il Movimento 5 stelle, dopo che ieri la presidenza della giunta delle Elezioni e delle immunità del Senato – a Palazzo Madama, a differenza di Montecitorio, le due giunte sono accorpate – è andata al Dem Dario Franceschini, continua a non toccare palla nei ruoli che spettano alle opposizioni. Anche per le commissioni bicamerali le presidenze sembrano destinate ad altri partiti: in pole per il Copasir c’è il Pd, per la Vigilanza Rai il Terzo polo.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: