Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Bari, esce dal carcere il barista indagato per l’omicidio di un 27enne. La gip: «Il suo non è stato un atto volontario»

La gip Antonella Cafagna ha respinto la richiesta di misura cautelare in carcere. Potrebbe essersi trattato di legittima difesa

Sarà scarcerato Francesco Assunto, il 31enne titolare di un bar di Bitritto, in provincia di Bari, accusato di aver causato la morte di Giovanni Palazzotto – 27 anni – domenica scorsa. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, Assunto avrebbe bloccato a terra la vittima, immobilizzandola con il ginocchio, per impedirgli di entrare nel suo bar. La gip del Tribunale di Bari, Antonella Cafagna, ha ritenuto però che il gesto del barista non fosse «un atto volontario», ma un gesto di difesa dovuto alla convinzione, da parte dell’indagato, «di trovarsi in presenza di un pericolo imminente e incombente di un’offesa ingiusta». La gip, dunque, non ha convalidato l’arresto in flagranza di reato, rigettando la richiesta di applicazione di misura cautelare in carcere chiesta dagli avvocati della vittima. Nella sua ordinanza, Cafagna descrive il comportamento dell’indagato come un gesto di legittima difesa o, al massimo, «travalicante i confini della legittima reazione difensiva».


«Nessuna intenzionalità»

Per il momento, dunque, si esclude l’intenzionalità dell’omicidio contestata dalla pm Chiara Giordano. «L’indagato aveva certamente davanti a sé la possibilità di prefigurare un’azione lesiva del suo patrimonio ovvero aggressiva dell’incolumità delle persone», precisa la gip. Ed è per questo, secondo la giudice, che Assunto avrebbe deciso di bloccare Palazzotto a terra, tenendolo fermo con le ginocchia sul torace per renderlo inoffensivo. «Le risultanze probatorie denotano la completa assenza di indici sintomatici della volontà dell’indagato di cagionare la morte della persona». Nel frattempo, saranno i risultati dell’autopsia – che saranno depositati entro 60 giorni – a chiarire la causa del decesso. Secondo la gip, l’ipotesi che sia stata la manovra compiuta da Assunto con il ginocchio a determinare la morte del 27enne «non riceve adeguata copertura scientifica e sconfina nel campo delle mere ipotesi o congetture».


Fonte foto di copertina: BARI TODAY | Il bar in via Pietragallo, a Bitritto

Continua a leggere su Open

Leggi anche: